Home Trucchi Evitare gli abbordi in mare: ecco un trucco per ricordare le precedenze

Evitare gli abbordi in mare: ecco un trucco per ricordare le precedenze

by Vela Pratica

Evitare gli abbordi a mare: ecco un trucco per ricordare le precedenzeUno dei maggiori pericoli in mare è quello degli abbordi. È possibile, infatti, che per una serie di circostanze, si verifichi un incidente in mare. Ciò è dovuto non solo per distrazione, ma per una scarsa conoscenza delle regole per prevenire gli abbordi in mare, contenute nel Regolamento internazionale per prevenire gli abbordi in mare. È bene, quindi, conoscere le regole di precedenza: ecco qualche vecchio ‘trucco’ per ricordarle.

 

“Risponda al rosso il rosso, al verde il verde, avanti pur, la nave non si perde”.

“Se sulla rotta rosso e verde appare mano al timone: a dritta tieni il mare”.

“Se il verde mostri mentre il rosso vedi accosta sulla dritta ed il passo cedi”.

“Se sulla sinistra il verde tu rilevi dritto alla via che manovrar non devi”.

“Non incrociar la rotta ad un veliero se dubbio v’è d’abbordo anche leggero”.

“Se raggiungi in tua rotta nave in mare sei tu che per passare devi manovrare”.

“Se v’è neve, foschia o nebbia folta sii cauto e lento ed i segnali ascolta”.

“Quando a proravia alcun segnal tu avverta, ferma! Poi avanza adagio stando all’erta”.

“Tu dagli eventi prenderai consiglio pronto e sicuro in subito periglio”.

Segui Vela Pratica su Facebook, Twitter e Pinterest

2 comments

marcella ciànciola 15/08/2013 - 09:42

Grazie. carine… ma trovo più semplice imparare, ricordare, e applicare le regole.. 🙂

Reply
Vela Pratica 17/08/2013 - 17:09

Ecco un po’ di teoria da imparare e ricordare. Per poter applicare la Regola 12 (Navi a vela) del Regolamento Internazionale per prevenire gli abbordi in mare – 1972, devi solo navigare. Buon vento.

a) Quando due navi a vela si avvicinano l’una all’altra, così da correre il rischio di un abbordaggio, una di esse deve manovrare per lasciare libera la rotta all’altra, nel modo seguente:
i) quando ciascuna di esse prende il vento da lati diversi, la nave che ha il vento sulla sinistra deve lasciare libera la rotta all’altra;
ii) quando tutte due le navi hanno il vento dallo stesso lato, la nave che e sopravento deve lasciare libera la rotta alla nave che e sottovento;
iii) se una nave con il vento sulla sinistra vede una nave sopravento e non può stabilire con sicurezza se l’altra nave ha il vento sulla sinistra o sulla dritta deve manovrare in modo da lasciare libera la rotta all’altra.
b) Ai fini della presente Regola si considera sopravento il lato opposto a quello in cui è bordato il boma della randa o, nel caso di navi a vele quadre il lato opposto a quello in cui è bordata la più grande vela di strallo.

Reply

Leave a Comment

In questo sito utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione degli utenti. Clicca ok per continuare oppure visualizza maggiori informazioni Ok Maggiori informazioni

Privacy & Cookies Policy