Home News Mediterraneo da vivere a Reggio Calabria tra sport e cultura: al via la Med Cup 2017

Mediterraneo da vivere a Reggio Calabria tra sport e cultura: al via la Med Cup 2017

by Vela Pratica

Dall’1 novembre riparte la 33esima edizione della Mediterranean Cup organizzata dal Circolo Velico Reggio. Lituania, Germania, Austria new entry. La Tunisia partecipa per la prima volta dopo la primavera araba. Tanti gli eventi in programma legati al mare che vedono lo sport come mezzo ideale per favorire dialogo e conoscenza dei beni culturali e storici della Calabria

poster 33 med cupCentinaia di giovani velisti nel mare dello Stretto nello scenario del Lido Comunale per la 33 Edizione della Mediterranean Cup, tradizionale appuntamento del mese di novembre che si svolgerà dal 1° al 5 novembre.
La regata internazionale organizzata dal Circolo Velico Reggio è inserita nel calendario della classe Optimist e della Federazione Italiana vela che ne affida l’organizzazione al Circolo Velico Reggio, che è l’ideatore e il realizzatore sin dal 1982.
Questa Trentatreesima edizione è una edizione dai grandi numeri e dalle presenze inedite: le Nazioni presenti che partecipano per la prima volta e sono: Germania, Lituania e Austria. Conferme per la Slovenia e Croazia. Partecipazione fuori cartellone per quattro giovani che provengono dalla Tunisia, la prima volta dopo la primavera araba ad uscire dal proprio Paese. Sarà una festa dello sport e di amicizia tra ragazzi tedeschi, austriaci, lituani, tunisini, sloveni, croati e italiani che scelgono Reggio per unire e non per dividere. Ma sarà anche una grande e bella manifestazione sotto il profilo sportivo. L’albo d’oro è pieno di grandi nomi che hanno difeso i loro colori nazionali nelle olimpiadi e la Mediterranean Cup si conferma la fucina della Vela a livello Mondiale. Due i giorni di “clinic” con un tecnico di fama internazionale lo sloveno Maurizio Bencic che si svolgeranno nei giorni 1 e 2 Novembre, mentre tre i giorni di regata, come consuetudine, dal 3 al 5 Novembre 2017. In acqua ragazzi di età compresa dai 10 ai 14 anni e il giorno 3 Novembre al Lido Comunale la cerimonia dell’alzabandiera.
Il 30 ottobre alle ore 11 conferenza stampa di presentazione presso i locali del Circolo Velico di Rada delle Mura Greche presieduta dall’On. Gianni Nucera Assessore Regionale allo Sport.
Il titolo di campione della Mediterranean Cup verrà assegnato al primo classificato juniores, mentre il Trofeo LH Lido Hotel verrà assegnato al 1° classificato nella categoria cadetti, così come premi verranno assegnati ai concorrenti stranieri provenienti da più lontano.
Quest’anno i premi saranno particolarissimi perché provengono dalla Tunisia da Nabeul, terra delle ceramiche, e sono tutti pezzi unici. Per legare la città all’evento sarà presente nei locali del Lido Comunale una mostra dei fari della Calabria con pannelli e la presentazione del volume dedicato. Una particolare attenzione viene riservata alla disabilità con la presenza di un atleta che utilizzerà l’imbarcazione che il Rotary Club ha messo a disposizione del Velico e del tema saranno interessati gli istituti scolastici reggini. Nutrito il pacchetto degli sponsor: Banca Popolare della Emilia Romagna, Caronte & Tourist, Azzarà studio fotografico, Mangiatorella, Bio city, Massigen, Old Wild West, Gecodistribution. A questi va aggiunta la città che ha sempre risposto: associazioni, istituzioni, imprenditori, ristoratori e albergatori.
“La Mediterranean Cup è una macchina complessa, da soli non ce la facciamo – aggiunge il Presidente Carlo Colella – e la sfida si gioca pure a terra. L’obiettivo è attirare non solo appassionati di vela. La regata è il volano per un ampio indotto. Aver intitolata la regata al mare Mediterraneo scegliendo Reggio come centro geografico e culturale è stata la carta vincente e un valore aggiunto. Avere oggi la Tunisia, in un momento in cui il Mediterraneo è al centro di una tragedia immane dà ragione ai pionieri che hanno voluto questa regata mediterranea. In questi giorni, il Circolo di Hammamet sta superando difficoltà burocratiche notevoli per avere il visto di uscita dei giovanissimi regatanti e Reggio li accoglierà con la simpatia e l’affetto che va oltre il valore tecnico.”
Lo scenario della Mediterranean Cup 2017 sarà visibile ad occhio nudo, perché le imbarcazioni regateranno nella rada Giunchi, massimo ad un miglio dalla costa. Il percorso realizzato da boe, sarà posizionato in modo da permettere alla cittadinanza di ammirare le evoluzioni da tutto il Lungomare di Reggio.

IL CIRCOLO VELICO TRA PASSATO E PRESENTE

“Fari della Calabria”: questo il tema che accompagnerà la 33° Edizione della Mediterranean Cup.
faro di calabria
La Mediterranean Cup del 2017 si caratterizzerà con eventi che la legano al mare o a sensibilità sociali che vedono lo Sport come mezzo ideale per favorire dialogo e conoscenza dei beni culturali e storici della Calabria.
Nel 2015 la 31° Edizione si caratterizzò con il tema “Reggio e il Mare” una mostra di immagini prese, da un tesoro storico in possesso del Circolo e di storici, che furono esposte, in una riuscitissima mostra di pannelli, nella sala delle Poste Centrali di Reggio Calabria. In quella occasione, fu emesso un annullo postale per celebrare e ricordare l’evento. L’Ambiente e le fonti energetiche alternative il tema del 2016 con la partecipazione dell’Arpacal e della Facoltà di Ingegneria della Università di Reggio Calabria. Il tema è stato ripreso dal porto delle Grazie di Roccella che oltre a sviluppare un interessante progetto di sviluppo turistico, lo ha, anche, proposto sul piano energetico mettendo in opera una innovazione ingegneristica, sfruttando l’energia elettrica prodotta dal mondo ondoso. Per tale progetto il Porto è stato promosso “Porto Green”. Quest’anno il tema è” FARI DELLA CALABRIA”, autore il Prof. Ivan Comi con una opera che consiste in una raccolta di foto uniche sui FARI, con annesso un documentario. Per realizzarlo è stata utile la collaborazione della Marina Militare e le testimonianze dei loro guardiani e di tutti gli operatori cui il faro era indispensabile per la loro vita quotidiana. La storia, i paesaggi mozzafiato, le usanze dei luoghi di ubicazione, le testimonianze dei guardiani, che ne hanno fatto per lunghissimi anni la loro dimora, sono gli argomenti trattati in questa opera. La mostra sarà allestita, in anteprima, durante la conferenza stampa del 30 Ottobre al Circolo Velico e, successivamente, sarà approntata alla “Luna Ribelle” della Torre Nervi del Lido Comunale dal 3 al 5 novembre.

Leave a Comment

In questo sito utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione degli utenti. Clicca ok per continuare oppure visualizza maggiori informazioni Ok Maggiori informazioni

Privacy & Cookies Policy