Marsili Race: un Centro Velico Lampetia da record

“Sulle ali di un vento generoso di maestrale, con punte di 20 nodi, i partecipanti alla Marsili Race, ultima tappa della Regata delle Torri Saracene, sono partiti da Marina di Camerota alle 11:25 del 9 giugno. Una traversata da record, tanto che si sono registrate punte di velocità di oltre 10 nodi, in una zona generalmente poco ventosa”, si legge nel sito ufficiale del circolo organizzatore.

9

Da Marina di Camerota a Gizzeria, dopo aver navigato per 79 miglia impegnative e con un vento in poppa che ha accompagnato i regatanti lungo le coste della Campania, della Basilicata e della Calabria è Essenza CVL-Cetraro la prima barca che ha tagliato la linea di arrivo posizionata nelle acque di Gizzeria.
Il Queen 34 si è presentato sul traguardo alle 21:13, dopo 9 ore e 48 minuti di navigazione, quasi un’ora prima della seconda imbarcazione.
Non sono bastati, però, alla barca targata CVL i 55 minuti di vantaggio sul glorioso Duffy di Enrico Calvi, forte della sua esperienza di velista navigato, che ha sulle spalle partecipazioni a regate ben più impegnative come la Middle Sea Race e la Giraglia, per vincere la gara anche in tempo compensato. Essenza CVL-Cetraro si è vista sfilare il primo posto nella classifica finale per soli 3 minuti. Resta comunque la soddisfazione della “Line of Honour”, e il secondo posto, comunque un buon esordio. E poi, “come dimenticarsi – fanno sapere dal Team – dell’accoglienza proprio nelle acque antistanti Cetraro, di un banco di delfini che ci ha accompagnato per un breve tragitto, giocando sulla prua di Essenza!”. Al terzo posto si è piazzato il veloce Este 24 “Vaco a Viento” di Domenico Abbate (Regata delle Torri Saracene asd, 11 ore e 15 minuti, equipaggio a due).
Dominio in tempo reale del Centro Velico Lampetia anche nella categoria ORC Gran Crociera, che ha visto il Bavaria 40 “Alfran” dell’armatore Oscar Serafini chiudere la regata in 10 ore e 36 minuti, ma per via dei tempi compensati risulta secondo nella classifica finale. Buon esordio anche per “Anna”, dell’armatore del CVL Lampetia Salvatore Canonaco, che ha chiuso la regata a bordo del suo Sun Odissey 409 dopo 10 ore e 46 minuti. Primo di categoria in tempo compensato Gino Paoletti della LNI Pozzuoli, a bordo di Tattoo.
La prova Marina di Camerota-Vibo, è stata organizzata dalla Regata delle Torri Saracene asd e dal Circolo Velico Santa Venere.
La premiazione della Marsili Race si è svolta a Vibo in concomitanza con la consegna dei premi relativi al Campionato d’altura di Vibo e della presentazione della V edizione della Cyclops Route, regata organizzata dal Circolo Velico Santa Venere di Vibo, presieduto da Gianfranco Manfrida.

1 2 3 4 5 7 8 9 10 11 19 20 23 24 91 92 94 95 96 197 198

img_20180617_185719201