Lavori a bordo: con SailOr impari i mestieri del mare

Lavori a bordo con SailOr impari i mestieri del mareSi chiama SailOr ed è la nave dell’orientamento ai mestieri e alle professioni del mare, quella su cui si imbarcheranno da Genova 350 studenti (150 liguri e 200 provenienti da Piemonte, Friuli, Veneto, Marche, Puglia e Campania) degli istituti nautici e turistici/alberghieri, sabato 8 novembre, al termine della tre giorni del Salone “Abcd-Orientamenti”.
Meta del viaggio Palermo, la visita alla sua bellissima città, prima di salpare per il ritorno previsto per la sera dell’11 novembre.
Quattro giorni di navigazione alla scoperta delle professioni del mare a bordo della motonave “La Superba” della compagnia Grandi Navi Veloci pensati per offrire agli studenti una vera e propria esperienza di alternanza scuola lavoro dove la nave diventa azienda, con un’immersione nel mondo della nautica attraverso laboratori di bordo, i colloqui con esperti e testimonial, esercitazioni pratiche e simulazioni, il tutto secondo il collaudato metodo learning by doing.

Novità di questa nuova, seconda, edizione sono i laboratori dedicati ai cinque settori chiave – coperta, sistema nave, logistica, alberghiero, turistico – che prevedono la partecipazione di testimonial e la realizzazione di prove teorico/pratiche per conoscere i mestieri e le professioni del mare. 20 Tutor, studenti dell’Accademia della Marina Mercantile, del Nautico San Giorgio, dell’Università degli Studi di Genova e della Guardia Costiera Ausiliaria, coordineranno le attività seguendo il modello “peer to peer”, in cui sono gli stessi studenti a fare da tutor ai loro colleghi più giovani alle prese con la scelta del loro futuro.
Tra gli aspetti innovativi dell’esperienza ci sono anche alcuni momenti formativi rivolti agli insegnanti che potranno riguardare l’approfondimento della conoscenza delle opportunità del mercato del lavoro marittimo e portuale e, nell’ottica di un migliore orientamento professionale, le tecniche per rendere più efficace la comunicazione con gli studenti.
Durante la navigazione studenti e insegnanti avranno anche l’opportunità di “bordeggiare” tra Infopoint curati dai partner del progetto e realizzare la loro attività formativa con differenti modalità e strumentazioni, ma anche visionare filmati e partecipare a giochi di ruolo.
Tanti i partner che, coordinati da Arsel, per conto di Regione Liguria, e Grandi Navi Veloci hanno già aderito all’iniziativa: dall’ITS Accademia della Marina Mercantile di Genova, all’Istituto Nautico S. Giorgio, dall’Ufficio Scolastico Regionale a compagnie private quali Costa Crociere, e Grandi Navi Veloci, impegnate a presentare ai ragazzi le peculiarità delle varie professioni del mare. Saranno della partita anche la Guardia Costiera-Capitaneria di Porto e naturalmente l’Università degli Studi di Genova, per presentare le alte professionalità del mare e i corsi liguri correlati. Ma lavorare in mare non significa solamente navigare. Ecco allora la collaborazione con Genoa Port Center, Assagenti e l’associazione degli spedizionieri Spediporto.